Italian Arabic Chinese (Simplified) English French German Japanese Persian Portuguese Russian Spanish Turkish Ukrainian

il Negozio digitale

dove troverai tutto ciò che devi sapere per affrontare con fiducia e successo il tuo cammino verso l'internazionalizzazione.

Thursday, 21 August 2014 15:43

La Business guide per Investire in TURCHIA


Alcuni paragrafi dalla nostra Guida agli Affari in TURCHIA:

 
"Per cercare di ridurre il deficit delle partite correnti che viaggia al 10% del Pil, il Governo islamico moderato di Recep Tayyip Erdogan ha spinto l’acceleratore sul decreto in materia di incentivi agli investimenti stranieri, entrato in vigore lo scorso 19 giugno.

Il piano di rilancio punta a ridurre la forte disparità nello sviluppo tra le varie aree del Paese, promuovere la creazione di distretti industriali sullo stile di quelli italiani e la produzione locale di beni ad alto contenuto tecnologico.

Gli aiuti si articolano declinando tassi d’imposta sulle società tra il 2 e il 10%, riduzione sui contributi previdenziali per i datori di lavoro fino a 10 anni, facilitazioni sugli interessi e assegnazione di terreni statali.

ACQUISTO SICURO E DOWNLOAD IMMEDIATO CON PayPal PayPal verified: 49,00 €

Business Guide TURCHIA | 49.00 EUR
| pag.105

Le Zone di Sviluppo Tecnologico (TDZ, Technology Development Zones) sono aree designate per sostenere le attività di ricerca e sviluppo e attirare investimenti in campi a elevato contenuto tecnologico.

Le TDZ istituite sono 50, di cui 34 operative e 16 approvate e attualmente in costruzione. Ankara dispone di sei TDZ, Istanbul ne ha cinque, Kocaeli quattro, Smirne tre, mentre le altre province mostrate nella mappa che segue dispongono ognuna di una TDZ [...]

La remunerazione per il Fondo è rappresentata dai dividendi sugli utili che risultano maturati durante il periodo di partecipazione e dall'eventuale maggior valore derivante dalla cessione della quota di partecipazione al termine del periodo di permanenza nella società. È, comunque, prevista una remunerazione minima annua non inferiore al tasso base fissato dalla Commissione europea, maggiorato di almeno 400 punti base [...]

Tra i provvedimenti che riguardano il trasferimento di beni vi sono gli articoli 202 e 203 del Codice delle Obbligazioni in vigore in Turchia n. 6098 relativi al trasferimenti di beni e ai diritti operanti, e gli articoli da 134 a 158 del Codice Commerciale Turco n. 6102, che riguardano le fusioni. Ai sensi dell'articolo 202 del Codice delle Obbligazioni: "il rilevatario che rileva un bene o un'impresa con le relative attività e passività sarà responsabile rispetto ai creditori dei debiti di quel bene e quell'impresa, a partire dalla data di notifica di tale trasferimento da parte del rilevatario ai creditori o quando tale trasferimento è annunciato mediante pubblicazione sulla Gazzetta del registro delle imprese per le imprese commerciali, e per altri, in una delle riviste in circolazione in Turchia."

 

clic qui - download gratuito :

Read 582 times