Sidebar

 
Italian Arabic Chinese (Simplified) English French German Japanese Persian Portuguese Russian Spanish Turkish Ukrainian

Iran - ricostruzione Complesso di Ghazal

Il Complesso di Ghazal si trova sull’Autostrada principale tra due delle maggiori città dell’Iran, cioè Qazvin e Zanjan. Il complesso Ghazal copre entrambi i lati dell’autostrada, a nord e a sud dell’autostrada stessa.

 

INQUADRAMENTO E DESCRIZIONE GENERALE

Il Complesso di Ghazal (lat,lng 36.253730,49.200382) è costituito da stazioni di servizio, ristoranti, moschee, hotel e altri servizi, ma la perdurante mancanza di una gestione adeguata e produttiva impone adesso la sua totale ristrutturazione.

Il Complesso copre una superificie totale di 28 ettari, ed è situata tra le Province di Zanjan (970.946 abitanti) e di Qazvin (1.166.861 abitanti). Le città principali, nel raggio di 80km dal sito, sono Zanjan, Qazvin, Takestan, Sultaneye, Abhar e, nelle immediate vicinanze, Khoramdareh.

La posizione strategica del Complesso di Ghazal è testimoniata dal fatto che l’Autostrada 2 è stata percorsa nel 2016 da 31.974.125 veicoli, in continuo aumento anno dopo anno (+94.814 rispetto al 2015), e che vi sono ben 12 presidi industriali nelle sue immediate vicinanze. Ciò ha portato, nel 2016, alla vendita di 20 mln di litri benzina e di 23 mln di litri di carburante diesel.

 

Questo progetto non è finalizzato ad una vendita occasionale, ma rappresenta un'opportunità di business strutturata e rivolta ad Aziende che vogliano valutare una loro penetrazione accreditata e duratura nell'immenso mercato dell'Iran.

 


Si procederà suddividendo la ricostruzione in progetti a sé stanti, che verranno portati avanti uno dopo l’altro, partendo con quello che riguarda il rifacimento delle stazioni di servizio esistenti, con l’obiettivo finale di trasformare il Complesso in un centro turistico internazionale con strutture complementari e in un luogo di commercializzazione/esportazione di prodotti biologici di alta qualità prodotti localmente, ma che potrà anche fungere da hub per l’import/export da e per l’Italia.

Nel contesto del Nuovo Complesso di Gazhal verrà realizzato quanto segue:

  • due stazioni di rifornimento moderne, intelligenti e rispettose dell’ambiente
  • impianti di trattamento/riciclaggio acqua per attingere a tutte le fonti naturali, inclusa quella piovana
  • un sistema automatico di autolavaggio
  • un supermercato moderno con prodotti e servizi di alta qualità
  • un parco giochi per famiglie e bambini
  • una serie di installazioni per la ricettività tra cui hotel, ristorianti, aree di riposo
  • un centro di produzione e confezionamento di prodotti biologici locali e nazionali
  • un hub per commercializzazione/esportazione dei prodotti biologici, con particolare favore nei confronti di quelli italiani
  • una casa verde intelligente (smart green house) allocata in un’area di 50.000 m²

Si prevede che circa 1,5 milioni di veicoli accederanno annualmente per utilizzare i servizi del nuovo Complesso di Ghazal.
 

Si prega tutti gli interessati di prendere visione della documentazione di Progetto.



  STEP 1:  
  Realizzazione stazioni di servizio con punto di ristoro  


L’iniziativa è il primo passo individuato per la realizzazione del Nuovo Complesso di Ghazal, un Progetto pilota che la Società SE3T Partner locale nell’iniziativa intende poi riproporre nel resto del Paese.

Gli interlocutori ideali dell’iniziativa sono Aziende interessate a una penetrazione strategica e duratura nel mercato Iraniano. Il buon successo della stessa sarà validato da un processo di certificazione ad opera dell’Università Sharif di Teheran, a seguito del quale sarà proposta la sua implementazione anche nelle altre stazioni di servizio del Paese, che attualmente sono quasi 4000.

L’interesse principale dell’Iran, in virtù del forte inquinamento atmosferico in diverse aree Paese, è quello di volgere ad una gestione ad impatto ambientale ottimale, e al tempo stesso quello di evitare qualsiasi tipo di sprechi e diseconomie nella gestione dei carburanti, e chiaramente occupare forza di lavoro locale.

IL PERCORSO PROPOSTO

  1. viene messa a disposizione la documentazione necessaria ad un’analisi preliminare, per consentire di valutare il proprio effettivo interesse di partecipare al contesto operativo
  2. sottoscrizione di una lettera di intenti
  3. redazione di un Piano atto a valutare convenienza economica e opportunità finanziaria
  4. partecipazione ad una Rete di Imprese (o struttura similare) che aderirà nella misura del 49% ad una Società di scopo detenuta in quota maggioritaria da ST3E. Ottenuta la certificazione, ST3E mediante accordi con le singole aziende commercializzerà sia il “prototipo” nella sua interezza sia, separatamente, i prodotti/servizi delle aziende medesime.
 


Un'opportunità e una collaborazione esclusiva:
 Contattaci per approfondimenti: i nostri esperti saranno lieti di fornire tutte le informazioni necessarie e valutare assieme le strategie utili ad approcciare con successo questa esclusiva opportunità